Now Reading
Accordi territoriali, si lavora per San Benedetto del Tronto

Accordi territoriali, si lavora per San Benedetto del Tronto

+1
View Gallery

Dopo aver approvato l’accordo quadro per i canoni agevolati nella Provincia di Ascoli, le rappresentanze degli inquilini e delle associazioni dei proprietari si sono riunite per stilare i documenti relativi agli accordi comunali. Dopo aver approvato quello relativo alla città di Ascoli Piceno è ora la volta di San Benedetto del Tronto.

Le novità
I nuovi accordi recepiscono le modifiche introdotte dal D.M. Infrastrutture e Trasporti di concerto Min. Econ. e Finanze del 16 gennaio 2017, cambiando significativamente l’algoritmo di calcolo del canone. Vengono inoltre aggiornate le zone per ciascun comune nonché le fasce di prezzo relative.

Il nuovo accordo è entrato in vigore il giorno 1 febbraio 2020 per la città di Ascoli e sarà presto formalizzato anche per la città di San Benedetto del Tronto. Obiettivo condiviso da tutte le rappresentanze è quello di fornire uno strumento valido che, garantendo significativi benefici fiscali ad entrambe le parti, possa essere utilizzato nella più ampia casistica possibile. Come Unione Inquilini abbiamo sottolineato la necessità di introdurre vincoli significativi sugli importi massimi applicabili, in modo tale da garantire che una quota importante del risparmio possa avere una ricaduta diretta sul contenimento del canone di locazione.

See Also
Marche e COVID, la Regione dà contributi affitto solo ai più ricchi

Ricordiamo che tutti i contratti a canone agevolato devono essere vidimati da un’organizzazione di categoria aderente agli accordi. L’unione inquilini di San Benedetto effettua consulenza a tutto campo su questi contratti presso lo sportello di Corso Cavour 3. Invitiamo gli interessati a prenotare telefonicamente un appuntamento al numero 349/8098508.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
3
Not Sure
0
Silly
1
Leggi i commenti (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su