Now Reading
Solidarietà alimentare, Lidl Italia dona un bancale di prodotti

Solidarietà alimentare, Lidl Italia dona un bancale di prodotti

Alimenti base dell’alimentazione di tutti i giorni come pasta, passata di pomodoro, latte; e poi prodotti per la cura della casa e dell’igiene personale. E’ il contenuto del bancale di beni di uso quotidiano donato da Lidl Italia alla spesa solidale per l’emergenza Coronavirus, servizio gratuito gestito su base volontaristica a San Benedetto dal Centro Solidarietà di Porto D’Ascoli e dall’Unione Inquilini. I prodotti sono stati ritirati giovedì 30 aprile presso il punto vendita Lidl di Via Forlanini ed è già in corso la loro distribuzione.

Il servizio di spesa solidale, accessibile presso la sede di Corso Cavour 3 a San Benedetto e presso la Parrocchia SS. Annunziata di Porto D’Ascoli, è cresciuto fino a servire oltre 100 famiglie del territorio, gran parte delle quali messe in forte difficoltà dalla pandemia Covid-19; i volontari distribuiscono gratuitamente, ogni settimana, pacchi alimentari contenenti beni di prima necessità freschi e conservati grazie al contributo dei tanti privati che stanno contribuendo. Centro Solidarietà Porto D’Ascoli e Unione Inquilini San Benedetto ringraziano Lidl Italia per la donazione effettuata, segno tangibile di sostegno e vicinanza alla popolazione in una fase di sofferenza che investe pesantemente larghe fasce di cittadini. I prodotti donati da Lidl permetteranno allo sportello di poter fornire circa 100 pacchi spesa, il quantitativo erogato settimanalmente dallo sportello, contemplando anche esigenze particolari come intolleranze al glutine e al lattoiso.

Sono centinaia, infatti, i nuclei familiari sambenedettesi in emergenza alimentare. Cassaintegrati ai quali non è stato corrisposto nulla, persone che hanno perso il loro lavoro e non hanno avuto alcun indennizzo, stagionali rimasti senza prospettive né certezze, colf e molte altre figure professionali messe in ginocchio dal lockdown. Una grande platea che, per la maggior parte, è rimasta fuori dai sussidi e anche dai buoni spesa; basti pensare a tutti coloro che, pur vivendo a San Benedetto, non erano in possesso del criterio di residenza, o alle quasi 600 famiglie che, pur rispettando i requisiti, non sono state selezionate per mancanza di fondi da parte del Comune di San Benedetto. E’ soprattutto qui che interviene la Spesa Solidale.

Considerato il grande afflusso di utenza, la raccolta e la distribuzione continueranno nelle prossime settimane: coloro che volessero donare prodotti possono contattare i numeri di telefono indicati nel volantino. Chi invece intende contribuire con una donazione economica può farlo utilizzando i dati indicati di seguito.

See Also
Spesa solidale da oggi anche a San Benedetto

IBAN: IT61R 087 692 440 100 000 000 0057
Intestato a Centro Solidarietà Porto D’Ascoli

la locandina dell’iniziativa
What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
2
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Leggi i commenti (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su